Film

Venezia 79: Timothée Chalamet o Harry Styles?

Venezia 79: i ragazzi - Timothée Chalamet e Harry Styles - rubano la scena e trionfano sul red del Lido di Venezia.

Venezia 79: i ragazzi – Timothée Chalamet e Harry Styles – rubano la scena e trionfano sul red carpet del Lido di Venezia.


The Little Vain

Venezia 79 è quasi giunto alla fine, eppure non ci siamo ancora ripresi dai look indossati da Timothée Chalamet (26 anni, 27 il 27 dicembre) in occasione della prima del film ‘Bones and All‘ di Luca Guadagnino e da Harry Styles (28 anni) del film ‘Don’t Worry Darling‘ – fuori concorso- di Olivia Wilde . Il primo, l’attore statunitense con origini francesi, si è presentato sul red carpet del festival del cinema di venezia 2022 in Haider Ackermann; il secondo, il cantante e attore britannico, in Gucci di Alessandro Michele. Due stili e personalità diverse, ma con alcune cose in comune, una tra le tante: la bandiera tricolore. Entrambi amano l’Italia, parlano un po’ di italiano – Timothée ha vissuto in Italia per 3 mesi durante le riprese di ‘Chiamami col tuo nome‘ del regista Luca Guadagnino – e sono seguitissimo dal pubblico italiano.

Timothée Chalamet in Haider Ackermann

Venezia 79:Timothée Chalamet in Haider Ackermann sciocca tutti!
Credit: Getty Images

Il sodalizio tra Timothée Chalamet e Haider Ackermann è funzionale e piace. Lo avevano già confermato l’edizione del Met Gala 2021 e lo scorsa Biennale del cinema 2021, Venezia 78. Nel 2021, infatti, Chalamet ha sfilato in nero sul red carpet di Venezia assieme alla collega Zendaya (bellissima in Balmain), rubando anche in quell’occasione la scena su tutti.

Quest’anno le aspettative erano molto alte e l’attore è riuscito a non deluderle. Mani incrociate dietro la schiena, spalle scoperte e un look interamente rosso. Timothée Chalamet ha quel fascino da bravo ragazzo, ma con aria frizzantina e vivace. Ricordiamo che l’anno scorso si arrampicato sul cancello per firmare gli autografi dei fan, in quanto loro erano impossibilitati a raggiungere il luogo dell’evento a causa delle restrizioni del covid-19. Uno sguardo furbo e un accenno di sorriso malizioso che sfoggia con tale sicurezza – anche se lui si definisce una persona timida e riservata – che viene immortalato da ogni macchina fotografico. Insomma, in altre parole: Timothée Chalamet è l’unico uomo in grado di indossare un look rosso su un tappeto rosso senza risultare inadatto all’occasione. E se lui mentre posava sotto gli occhi di tutti – tra autografi e selfie – ripeteva su richiesta di alcuni fotografi «Forza Roma» – l’attore è un fan della Roma e appena ne ha l’occasione si reca allo stadio Olimpico per assistere ad una sua partita -, noi ti diciamo: continua così Timmy!

Harry Styles in Gucci HA HA HA

Venezia 79:Harry Styles in Gucci HA HA HA, la collezione in collaborazione con Alessandro Michele.
Credit: Getty Images

L’altro sodalizio che piace sempre ed è super promosso è quello tra Harry Styles e Gucci, o meglio con il direttore creativo del brand fiorentino, Alessandro Michele. I due, infatti, hanno trasformato la loro amicizia in una collaborazione, per l’appunto: Gucci HA HA HA. La collezione a quattro mani – H di Harry e A di Alessandro – di Gucci è stata sfoggiata da Harry Styles sul red carpet di Venezia 79.

Il signor Styles ha percorso il tappetto di Venezia per la prima volta e lo ha fatto in grande stile, riportandoci negli anni 70′. Anche lui con l’aria da bravo ragazzo, ma lo sguardo nascosto da un paio di occhiali da sole – sempre di Gucci – e un accenno di sorriso quasi imbarazzato è riuscito a conquistare il cuore di tutti. Harry – come Timothée – è quel ragazzo timido che non ti aspetti. Un animale da palcoscenico che danza in modo confusionario e in totale libertà, ma che abbassa lo sguardo quando è emozionato. Bravo Harry!

Venezia 79: Timothée Chalamet o Harry Styles?

Ritorniamo alla domanda di partenza: Chalamet o Styles? La risposta è ardua, anzi, è quasi impossibile da dare. Entrambi eleganti e inaspettati. Timothée ci ha tolto il respiro, lasciandoci senza parole. Harry ci ha fatto sognare anni che noi della gen Z non abbiamo mai vissuto, riportando un tocco di vintage a Venezia 79. In conclusione, se dovessimo dare a tutti i costi una risposta alla domanda – perché le cose a metà non sono mai belle -, questa sarebbe: Timothée Chalamet e Harry Styles.

The Little Vain

Dove trovare The Little Vain

Instagram: thelittlevainofficial

Twitter: TheLittleVain

Pinterest: thelittlevain

TikTok: thelittlevain

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *