Sfilate

Louis Vuitton, ha aperto le porte della sua casa a Rosalía!

Louis Vuitton non ha rinunciato all'hype e ha reclutato la cantante Rosalía per la collezione uomo A/I 23-24.


Louis Vuitton non ha rinunciato all’hype e ha reclutato la cantante Rosalía per la collezione uomo A/I 23-24.


The Little Vain

Louis Vuitton non è pronto a nominare un nuovo direttore creativo, dopo la morte di Virgil Abloh (1980-2021)- primo uomo afroamericano a ricoprire tale ruolo all’interno di una casa di moda francese- non ha ancora deciso chi sarà il suo degno successore.

Per realizzare la collezione uomo A/I 23-24, infatti, il gruppo LVMH ha pensato bene di affidare tale compito ad una squadra di artisti, che sono riusciti a lavorare armoniosamente in gruppo: Colm Dillane di KidSuper che ha curato il design della collezione, Ibrahim Khamara -attuale direttore creativo del di Off-White, il brand fondato da Abloh– che ha ricoperto il ruolo di stilista, Lina Kutsovskaya come direttrice creativa ed i registi Michel e Olivier Gondry. Il tutto ha preso vita all’interno del Carré del Louvre, dove la cantante Rosalía in Louis Vuitton si è esibita sulle note delle sue Saoko, Candy, Despechá -contenute nell’album ‘Motomami‘ (2022)- e molte altre canzoni.

La performance della Motomami sarebbe stata molto gradito da Virgil Abloh ed è solo uno dei tanti piccoli omaggi al lavoro che ha svolto per Louis Vuitton. Reclutare Ibrahim Khamara è stato un punto in favore per il gruppo LVMH, perché tutti sanno quanto i due fossero legati dalla stessa etica lavorativa ed è merito di quest’ultimo se la mano di Abloh continua a vedersi dopo la sua morte. E se una casa di moda secolare sente ancora il peso del suo nome, allora qualcosa di veramente grande deve essere successo. Louis Vuitton nominerà mai un nuovo direttore creativo? Questo è ancora troppo presto per dirsi, ma noi non abbiamo fretta e ci gustiamo lo spettacolo.

La collezione uomo A/I 23-24 di LV ha la stessa durata della serie tv ‘The Office‘(2005-2013) ed una stessa narrazione ordinaria della vita, dove tutti – modelli e Rosalía inclusi- recitano la propria parte, perché disse Pam Beesley – personaggio immaginario della serie appena citata- davanti alla telecamera: «C’è tanta bellezza nell’ordiario». L’artista ha cantato sul tettuccio di una Cadillac Coupé de Ville gialla e ha scritto sui muri di una delle pareti della casa realizzata per la sfilata, alcuni modelli hanno giocato a scacchi.

La sfilata ha messo in scena le varie fasi della vita di un individuo – la nascita, l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta- e i vestiti di questa collezione hanno mostrato il modo in cui i gusti di quest’ultimo cambiano con il passare degli anni, per poi alterarsi nel corso della vita. Nulla è eterno, tutto cambia, noi ci evolviamo restando ciò che siamo. La vita è film fatto di mille sfumature, drammatiche o piacevoli che siano, meritano di essere assaporate e vissute. E proprio come nella vita, crescendo si impara ad avere più consapevolezza dei propri vestiti.

La collezione uomo A/A 23-24 di Louis Vuitton

Credit foto: Vogue Runway

The Little Vain

Dove trovare The Little Vain

Instagram: thelittlevainofficial

Twitter: TheLittleVain

Pinterest: thelittlevain

TikTok: thelittlevain

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *